Pizza antispreco Amo la mia Terra

Denominazione scuola:

ICS Michele Greco

Ordine scuola:

Secondaria_Primo_Grado

Comune:

Manduria (TA)

Classe:

1^ A

Lista ingredienti (specificare quali sono avanzi):

Ingredienti: 4-5 fette di pane raffermo(avanzo) Latte quanto basta Passata di pomodoro qualche cucchiaio 1 Mozzarella tagliata a pezzetti A scelta: cime di rapa, capperi, olive, capocollo, stracciatella. Olio e sale q. b.

Perché è un piatto sostenibile?
Impatto ambientale:

Quanto, secondo te, il piatto impatta sull'ambiente rispetto a energia, emissioni di CO2, imballaggi e utilizzo di acqua? Specifica la motivazione.

La pizza, fatta con pane raffermo e ingredienti locali, rappresenta un piatto sostenibile a basso impatto ambientale. Utilizzando pane già prodotto si evita lo spreco alimentare, riducendo le emissioni di gas serra e di acqua legate alla produzione di farina. Gli ingredienti locali non solo supportano l'economia locale, ma riducono anche le emissioni legate al trasporto. La cottura in forno a temperatura non molto alta e per soli 10 minuti richiede meno energia rispetto ad altri metodi di cottura, contribuendo a limitare l'impronta energetica complessiva della preparazione. Infine, gli imballaggi di carta pane, latte e prodotti locali di origine vegetale usati per la farcitura sono facilmente riciclabili e rafforzano l'approccio green della preparazione. Optare per questa pizza non solo delizia il palato, ma dimostra un impegno tangibile per un futuro più verde.

Importanza degli ingredienti:

Quanto, secondo te, il piatto rispetta la territorialità, la stagionalità e la biodiversità degli ingredienti? Specifica la motivazione.

La pizza di pane raffermo con ingredienti tipici pugliesi ha un'impronta gastronomica autentica, fondata su territorialità, stagionalità e biodiversità. Le farine locali incarnano la ricchezza della tradizione agricola della Puglia. Le mozzarelle e la stracciatella, prodotte con latte fresco di bufala allevata in Puglia, valorizzano la tradizione casearia locale e la biodiversità dei pascoli pugliesi. L'utilizzo di eccellenze locali come il pomodorino di Manduria che conferisce freschezza e sapore ineguagliabile e le olive celline, dal gusto unico e caratteristico, celebrano la stagionalità e la biodiversità della regione. La genuinità delle cime di rapa e il gusto dei capperi, tipici della cucina pugliese, esaltano la complessità e l'autenticità dei sapori locali. Il capocollo, salume pregiato tipico della regione, rappresenta un'eccellenza gastronomica locale, sostenendo le tradizioni artigianali e la biodiversità dei suini autoctoni.

Importanza bilanciamento nutrizionale:

Secondo te il piatto è bilanciato, ovvero contiene un giusto bilanciamento nutrizionale? Specifica la motivazione

La “Pizza antispreco Amo la mia Terra” offre un bilanciamento nutrizionale soddisfacente. Le farine locali utilizzate nella base apportano fibre e carboidrati complessi che forniscono energia a rilascio lento. Il latte utilizzato nella preparazione, le mozzarelle e la stracciatella forniscono proteine di alta qualità e calcio per la salute delle ossa. I pomodorini di Manduria sono ricchi di licopene, un potente antiossidante, mentre le olive celline apportano grassi monoinsaturi benefici per il cuore e i capperi hanno proprietà antitumorali. Il capocollo offre proteine ​​magre e grassi saturi moderati, mentre le rape aggiungono fibre, vitamine e minerali. Il bilanciamento tra carboidrati, proteine, grassi e micronutrienti rende questa pizza una scelta nutrizionalmente equilibrata quando consumata all'interno di una dieta varia ed equilibrata alternando gli ingredienti utilizzati nella farcitura.

Il concorso è terminato,
la votazione non è più attiva.

Punti Raccolti:

36